• Dottoressa Elena Pellizzari

    Psicologa Psicoterapeuta

     

    Contattami :  info@elenapellizzari.it  Telefono :  340 2498677

  • L’ adolescente e le sue difficoltà

  • “L’adolescenza è una tappa che fa da cerniera tra l’infanzia e l’età adulta” (A. Freud)

    Spesso sentiamo i genitori di adolescenti commentare questi ragazzi con frasi del tipo: “non lo/la riconosco più”; “non so come fare con lui/lei” ed in effetti, questo è ciò che avviene in questa fase della vita…una trasformazione.

    L’adolescenza è un processo evolutivo che coinvolge e spesso sconvolge l’intera famiglia dell’adolescente, è un processo evolutivo complesso, ricco di cambiamenti ed instabilità. Il bambino che aveva ormai un equilibrio emotivo e nelle sue dinamiche, comincia a subire pulsioni, bisogni, cambiamenti fisici, pressioni sociali, che vanno a rompere la stabilità raggiunta alla ricerca di nuove modalità che soddisfino le altrettanto nuove esigenze.

    Il corpo cambia, i punti di riferimento si diversificano, le capacità cognitive si sviluppano ulteriormente, la famiglia trasforma il suo ruolo, emergono nuovi bisogni amicali, si sentono nuove curiosità ed interessi. In tutto questo pentolone di aspetti in evoluzione, si possono incontrare numerose difficoltà, che a volte sono tali da compromettere il normale funzionamento psicologico-emotivo della persona in modo transitorio o durevole.

    L’adulto ha perciò il compito di accompagnare l’adolescente durante questo percorso, sostenendolo e prestando attenzione ad eventuali segnali con cui l’adolescente parla di sé: un peggioramento nel rendimento scolastico, una chiusura rispetto alle relazioni sociali ed affettive, una difficoltà nel controllo della rabbia, umore depresso, difficoltà rispetto al rapporto col cibo ecc.

     

    L’intervento psicologico può essere utile in diverse situazioni per aiutare l’adolescente e la sua famiglia ad affrontare le difficoltà che si presentano durante questo percorso di crescita, a volte prevenendo con un sostegno, a volte in affrontando problematiche che hanno un focus specifico e altre volte, attraverso un percorso di psicoterapia.

    Necessitano di un intervento psicologico i casi in cui si riscontrano comportamenti asociali, come conflitti con la scuola con la legge, presenza di comportamenti ostili oppure aggressivi. Isolamento e distacco dal nucleo familiare o dai coetanei, altre forme patologiche che possono esordire nell’adolescenza sono reazioni depressive con tendenza a farsi del male.
    Altre forme ancora patologiche possono esordire con disturbi alimentari (anoressia, bulimia, obesità).