• Dottoressa Elena Pellizzari

    Psicologa Psicoterapeuta

     

    Contattami :  info@elenapellizzari.it  Telefono :  340 2498677

  • La psicoterapia psicodinamica

  • Che cos’è la Psicoterapia Dinamica?

    La psicoterapia è una forma di aiuto attraverso strumenti psicologici (la parola, la relazione, l’ascolto professionale, le diverse tecniche psicoterapeutiche) e consiste nella decisione di prendersi cura di se stessi con il sostegno di un esperto in problematiche psicologiche. Il lavoro con lo psicoterapeuta permette alla persona di attingere a risorse personali che, per motivi diversi, non riesce a mobilitare da sé. La parola psicoterapia ci rimanda alla “cura dell’anima” in quanto vengono affrontate i propri disagi e i propri sintomi, attraverso un percorso di conoscenza di sè.

    L’orientamento dinamico della psicoterapia si approccia all’individuo considerando i suoi conflitti come frutto di elementi inconsci, che portano alla formazione di sofferenza e sintomi. Nella psicoterapia dinamica si lavora sugli affetti e sulle emozioni, sull’esplorazione delle relazioni interpersonali e sui bisogni emotivi, si esplorano i meccanismi di difesa utilizzati dalla persona, ci si focalizza sulle tematiche ricorrenti di disagio, la storia della persona viene raccontata e messa in relazione con la vita presente, si da importanza ai sogni, alle fantasie e all’ immaginazione del paziente e la relazione terapeuta-paziente ha l’obiettivo di diventare un’esperienza significativa e trasformativa. 

    La psicoterapia dinamica ha come scopo quello di lavorare in profondità, andando oltre la sola risoluz

    ione del sintomo, ma arrivando a comprendere le dinamiche che sottendono il sintomo stesso e permettendo al paziente di scoprire risorse di cui non è consapevole.

    La psicoterapia dinamica breve come detto dalla definizione, indica un tempo ridotto di terapia, che in questo caso, deve lavorare su di un focus psicoterapeutico sempre utilizzando una formulazione psicodinamica del problema psicologico portato dalla persona. Non tutti sono adatti ad una terapia di questo tipo perché è necessario valutare alcune capacità della persona, quali la capacità di tollerare l’ansia; la motivazione del paziente al cambiamento; la sua attitudine nell’essere coinvolto nell’interazione emozionale col terapeuta; la sensibilità verso i problemi psicologici, essendo in grado di rispondere alle interpretazioni.

    Il mio approccio, prevede l’interazione in maniera attiva con il paziente al fine di scoprirne nel breve periodo le dinamiche che sottendono lo stato di disagio. La focalizzazione è sul conflitto attuale, ma pur sempre in relazione al conflitto remoto infantile. La mia formazione di psicologa e psicoterapeuta, presso la scuola di specializzazione CISSPAT, mi ha permesso di acquisire metodi efficaci per il trattamento dei disturbi di ansia, depressione, attacchi di panico, fobie, trauma psicologico, elaborazione del lutto, disturbi sessuali e bassa autostima.